• News
  • by Cristiana Ubaldi
  • 27 Gennaio 2022
  • 0

Il trasferimento embrionario rappresenta un momento cruciale per le coppie che iniziano un percorso di PMA. “L’utero, a differenza degli ovociti, non va incontro a un processo di invecchiamento – precisa il Dr. Alberto Vaiarelli, coordinatore medico scientifico del centro GeneraLife di Roma – e questo spiega come mai si hanno ottime percentuali di gravidanza in donne di età materna avanzata, quando si effettuano trattamenti di fecondazione eterologa. Il momento dell’impianto dell’embrione è qualcosa che ancora oggi conosciamo meno rispetto al bagaglio di informazioni che abbiamo ottenuto grazie agli avanzamenti tecnologici in laboratorio. Quello che però è certo, è che l’endometrio deve avere determinate caratteristiche per favorire l’impianto: un certo aspetto, un certo spessore, e certamente deve essere privo di patologie endocavitarie. Oggi, poi, esistono dei farmaci come il progesterone che utilizziamo per supportare la fase luteale. Non abbiamo, però, un trattamento standard: esistono varie tipologie di preparazioni che vengono messe a punto in base alle caratteristiche delle singole pazienti: la personalizzazione si concretizza nei nostri centri in un percorso da costruire insieme”.

Per maggiori dettagli sul percorso della coppia, clicca QUI

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *