• News
  • by generasalute
  • 4 Dicembre 2020

    Quanto tempo dura un ciclo di Pma?

    A questa domanda, posta spesso dalle coppie alla prima visita in un centro di fecondazione assistita, risponde Silvia Colamaria, responsabile del trattamento di Pma al centro Genera di Roma: “Una volta effettuata la prima consulenza presso un Centro di fecondazione assistita, la coppia deve effettuare degli accertamenti: in media il tempo di attesa per avere i risultati è di circa 1 mese. Una volta raccolti tutti questi esami, è possibile iniziare il trattamento, che prevede varie fasi. La prima è la stimolazione ormonale attraverso farmaci auto-iniettati, sottocute. Le stimolazioni iniziano intorno al secondo/terzo giorno del ciclo e la durata media è di 11/12 giorni. Durante questa fase, la paziente effettua tre controlli ecografici, che servono per modulare la stimolazione in funzione della propria risposta. Al termine della fase di stimolazione si può programmare il prelievo degli ovociti. Questo è un intervento che si effettua in regime di Day-Hospital, le coppie entrano la mattina ed escono il pomeriggio, dura non più di 10 minuti e si effettua in sedazione. Poche ore dopo, si può tornare a casa e dal giorno successivo si potrà riprendere una vita normale. C’è poi la fase del transfer o trasferimento embrionario, che in alcuni casi si può effettuare nei giorni subito a seguire il prelievo ovocitario, quindi a fresco, mentre in altri la coppia può decidere, insieme al medico, di esaminare l’assetto cromosomico embrionario da un punto di vista genetico e, in questi casi, gli embrioni vengono congelati e il transferimento differito di circa un mese. Il transfer è estremamente agevole, non ha nulla di chirurgico ed è come una visita ginecologica in cui si introduce un piccolo catetere nell’utero e si posiziona l’embrione all’interno della cavità. Il tutto è indolore. Dopo il transfer è richiesto un paio di giorni di riposo prima di ritornare all’attività lavorativa. Trascorsi 11 giorni dal trasferimento ovocitario, la donna effettua il test di gravidanza sul sangue. In sintesi, quindi, possiamo concludere che un trattamento di fecondazione assistita ha una durata che varia da 1 a 2-3 mesi, a seconda delle singole condizioni della coppia”.